fbpx

AMBULATORI APERTI AL SAN CARLO DI POTENZA PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL MAL DI TESTA

Anche l’Ospedale San Carlo di Potenza ha aderito alla Giornata Nazionale del mal di testa.

Domani, a conclusione della due giorni organizzata dal nosocomio potentino, dalle 9:00 alle 13:00, il Centro Regionale per la Diagnosi e Cura delle Cefalee dell’Azienda Regionale Ospedaliera “San Carlo di Potenza darà la possibilità di effettuare visite presso la UOC Neurologia (IV piano, Padiglione E) e l’Ambulatorio Cefalee prenotando via Cup o presso l’ambulatorio Cefalee.

Il disturbo delle cefalee, comunemente detto “mal di testa” rappresenta una delle maggiori disabilità nella fascia di età compresa tra i 20 e i 50 anni.

Ben oltre il 50%, secondo la stima fatta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) soffre di cefalea. La percentuale sale ancora di più, arrivando al 75%, nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni.

L’emicrania rappresenta una delle forme di cefalee primarie di cui soffre il 30% della popolazione.

Il dato preoccupante è quello che riguarda i bambini: 10 bambini su 100 soffrono di emicrania. In generale tra i giovanissimi la percentuale si attesta al 40%.

Il mal di testa rappresenta una patologia disabilitante oltre che dolorosa.
In particolare, l’emicrania è stata identificata dall’Oms come la malattia che causa maggiore disabilità nella fascia di età tra 20 e 50 anni, ossia nel momento più produttivo della nostra vita.