fbpx

La detersione del viso

la detersione del viso

Detergere il viso in maniera accurata è un gesto fondamentale per mantenere la pelle sana e luminosa e prevenire l’invecchiamento cutaneo. La pulizia va effettuata due volte a giorno, scegliendo il detergente in base al tipo di pelle. Vanno invece evitate le salviette struccanti, da utilizzarsi solo in caso di reale necessità.

Black Mask: maschera viso purificante al carbone vegetale

La maschera fai da te al carbone vegetale è in grado di esercitare una delicata azione esfoliante, che aiuta a pulire i pori e a rimuovere le cellule morte, stimolando il turnover cellulare e migliorando aspetto e luminosità della pelle.

Le piante amiche della pelle: Aloe vera

Le piante amiche della pelle: Aloe vera

Il gel di aloe è dotato di proprietà antinfiammatorie, riepitelizzanti, cicatrizzanti e idratanti. Per queste ragioni può essere utilizzato puro, o in combinazione con altri ingredienti, come lenitivo, in caso di pelle arrossata, idratante, cicatrizzante e antiaging.

Difendi la pelle dall’inquinamento

Studi recenti hanno dimostrato come l’inquinamento impatti negativamente sulla salute della pelle e sulla sua capacità di fungere da barriera, causando invecchiamento precoce, iperpigmentazioni o acne ma può portare anche a problemi dermatologici più gravi, come dermatite atopica epsoriasi.

Maschera capelli yogurt e miele

Ingredienti: Un vasetto di yogur bianco naturale 1 cucchiaino di miele mezzo cucchiaino di polvere di equiseto 3 gocce di olio extravergine E’ una maschera ristrutturante, adatta a tutti i tipi di capelli, che li renderà morbidi, lucidi e forti, grazie al potere idratante del miele, ristrutturante e acidificante dello yogurt e rimineralizzante della polvere

Vacanze sulla neve: soluzioni green per proteggere la pelle da freddo e sole

Ad alta quota aria fredda, vento e sole indeboliscono la barriera cutanea  e disidratano la pelle, rendendola particolarmente secca e sensibile. I consigli dermocosmetici per proteggere la pelle ed evitare rossori e irritazioni. Quando le temperature calano i vasi sanguigni periferici e superficiali si restringono: l’apporto di sangue si riduce, l’attività cellulare rallenta e diminuisce