fbpx
500 del 1968

Il Giro d’Italia con una 500 del 1968

I due componenti dell’equipaggio sono Giuseppe Bubbico e Gennaro Guerriero

Dopo l’esperienza Potenza – Lourdes in 8 giorni, dal 5 al 12 maggio 2018, Giuseppe Bubbico e Gennaro Guerriero della Scuderia Historic Club “Lupi della Lucania” sono pronti a ripartire: dal 27 luglio al 3 agosto 2019 percorreranno il Giro d’Italia in 500 del 1968. “Lourdes – dichiara Guerriero – è stata un’esperienza bellissima, lo sarà anche questa avventura”. 

La presentazione dell’evento si terrà a Potenza giovedì 18 luglio, alle 18, sulla terrazza del bar – pasticceria “Chillounge by Piro” in via del Gallitello, 51.

Guerriero oltre a essere uno dei due protagonisti del viaggio è anche presidente della Scuderia Historic Club “Lupi di Lucania”. Alla manifestazione hanno aderito molti partners che “ci accompagneranno – dice Guerriero – in questa nostra avventura essendo anche partecipi nelle nostre continue gare di regolarità. Organizziamo anche dei convegni su varie tematiche. Questa nostra passione ha permesso di invitare a Potenza Cesare Fiore e Luca Castaldi, giornalista di fama nazionale, che ha partecipato a varie gare di regolarità più volte”. 

La partenza è fissata il 27 luglio dal capoluogo lucano e l’arrivo è previsto per il 3 agosto nella città dei Sassi, Capitale della Cultura 2019, presso la Concessionaria Fiat Abarth Lancia Gruppo Maffei. “Questo viaggio rappresenta – continua Guerriero – un modo per partecipare attivamente e promuovere la nostra regione, facendo conoscere Potenza e Matera attraverso un punto di vista diverso: il mondo delle quattroruote vintage – storiche”.

I due attraverseranno il bel paese da Sud a Nord, percorrendo in tutto 4 mila Km. La prima tappa è impegnativa, costituita da 700 Km: da Potenza a Castrovillari, passando per Lauria dal preparatore della loro autovettura, D’Angelo motori. Da Castrovillari, traghetteranno fino a Messina dove ad accoglierli ci sarà Basilio Lo Cascio ed Ettore Anello per scortarli fino a Palermo. “La sera – racconta Guerriero – saremo insieme agli amici che condividono la stessa nostra passione e trascorreremo dei momenti di goliardia e di allegria”. Il 28 luglio, in Sicilia, parteciperanno all’evento “Ruote nella storia”, al quale sono stati invitati a partecipare per rappresentare la Basilicata. Da Palermo inizierà il viaggio sulla terraferma: da Napoli a Montecatini, passando per Roma e altri posti d’Italia. La mappa mostra il percorso. “Ad ogni tappa – ci tiene a dire Guerriero – ci aspetteranno degli amici che ci scorteranno da una regione alla successiva. Quest’anno, il Giro d’Italia è basato sullo spirito di unire sempre di più gli appassionati di tutta la penisola”. 

“Io e Beppe abbiamo deciso di fare questo viaggio in solitaria perché per eventuali problemi legati alla macchina le tempistiche per rimediare al guasto è diverso anche se non è facile: ci vuole molta forza di volontà considerando che 10 ore in una macchina piccolina come una 500 non è una passeggiata, con soste ogni tre ore – 200 km circa – a 70/80 di velocità, annesso rifornimento e cambiamento del driver”. Così Guerriero narra la sua determinazione.

“Non avvengono tutti i giorni queste esperienze avventurose – conclude Guerriero – perché è qualcosa di molto particolare. La nostra forma mentis sarà il divertimento che, sicuramente – ci contraddistingue”.

Per seguire Beppe e Gennaro nel corso del loro viaggio si può visitando le loro pagine social in cui posteranno non solo le immagini ma anche gli stati d’animo e le emozioni di ogni luogo.