fbpx

Nasce in Basilicata il primo centro benessere in Europa a base di miele e si chiama HONEY SPA

Intervistiamo il trentenne lucano Giuseppe Rondinella, referente dell’esclusivo progetto benessere e salute nella piccola cittadina di Ripacandida, prima” città del Miele” della Basilicata.

“Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”

Albert Einstein

Una storia aziendale generazionale, la potremmo definire questa dell’Oro dei Fiori dell’Apicoltura Rondinella, con ben 20 anni di esperienza e pura passione per tutto il mondo delle api. Dopo il miele buono da mangiare si arriva al concept del miele buono da massaggiare. Nasce così HONEY SPA “Salus Per Aquam”.

HONEY SPA è un centro benessere che offre trattamenti all’avanguardia per il benessere psicofisico della persona ed è realizzato all’interno del laboratorio di produzione delle oltre 10 varietà di miele e prodotti affini.

Qui si utilizzano il miele nebulizzato per sauna e inalazioni, miele come unguento per massaggi, idromassaggi e trattamenti di apiterapia.

Giuseppe, come e quando nasce il vostro progetto?

Il nostro progetto è frutto sicuramente della nostra passione, familiare prima di tutto, per il mondo delle api e la voglia, soprattutto mia, di cercare di innovare e presentare un prodotto innovativo ed esclusivo. Credo fermamente che la carta vincente di un’azienda sia quella di innovarsi guardando alla tradizione.

Attraverso strumenti di elevata tecnologia abbiamo sperimentato e testato l’efficacia effettiva dei nostri prodotti anche cosmetici.

Realizzate anche prodotti cosmetici quindi?

Noi siamo un laboratorio alimentare e normativamente non possiamo produrre cosmetici, forniamo la materia prima però, miele, cera, propoli, pappa reale alle aziende che realizzano prodotti in maniera biologica e che sono utilizzati nella nostra SPA.

Quanto tempo avete impiegato per la realizzazione del vostro progetto, primo in Europa?

Dall’idea progettuale all’avvio dell’attività abbiamo impiegato un anno circa. Siamo i primi in Europa non per l’istituzione del centro benessere ma per il connubio tra l’apiario integrato e la sperimentazione dei prodotti attraverso macchinari di ultima generazione. Siamo i primi ad aver associato il benessere fisico delle persone a quello delle api.

Nel vostro progetto è inserita anche la Fattoria didattica. In cosa consiste?

La fattoria didattica è un inserita nel nostro interno, in tutta sicurezza, con la funzione educativa per la salvaguardia dell’ecosistema delle api e la promozione del benessere che da essa ne deriva. La fattoria didattica, aperta a bambini ed adulti, è realizzata intorno alla “stanza delle api”, un apiario integrato riconosciuto dall’Associazione Italiana Apiterapia, all’interno del quale è possibile rilassarsi attraverso la cromoterapia, il ronzio delle api e il loro delizioso profumo. Da questa stanza è possibile osservare l’apicoltore esperto che all’esterno della struttura lavora sulla cassetta e spiega agli utenti il processo lavorativo dell’estrazione del miele.